, ,

Fai il pieno di autostima: 24 + 1 tecniche per ritrovare fiducia in te stesso!

Se tendi a sentirti una cacca in tutto ciò che fai, pensi, o dici, le cose sono due: o sei veramente una cacca, o hai un problema da risolvere.

Al momento in cui scrivo sono ancora abbastanza certo che il prodotto della defecazione non abbia le componenti intellettive necessarie alla lettura della parola scritta, quindi è molto probabile che tu faccia parte del secondo gruppo.

In questo articolo analizzeremo le migliori strategie per migliorare la tua autostima.

Sei pronto?

Continua a leggere

,

Smettila di litigare con questi 5 consigli (e una filosofia che dovresti abbracciare)!

Nell’ultimo articolo ti ho presentato una tecnica proattiva per la gestione della rabbia, che si focalizza sulla modulazione delle tue aspettative riguardo una determinata situazione.

Anche oggi voglio partire da un esempio tratto dalla mia esperienza per discutere con te un altro argomento fondamentale: come gestire la nostra ira con un’altra persona?

Sei pronto?

Continua a leggere

,

Come gestire la rabbia in 3 mosse strategiche!

Un vecchio argomento

La gestione della rabbia è un argomento di cui si è sempre parlato. Basta farsi un giro su Google per reperire tutta una pletora di consigli che spaziano dal training autogeno allo sbucciarsi le nocche sul cemento armato.

La verità è che quando ti incazzi non ci sono accorgimenti che tengano: ogni centimetro intorno a te divampa come se una scintilla avesse innescato la combustione di un gas altamente infiammabile. All’improvviso sei un super sayan di quarto livello (anzi, se hai seguito la saga di Dragon Ball, sei più quel gorillone incontrollabile che distrugge tutto).

gestire male la rabbia

E’ per questo che oggi vorrei parlarti di due strategie tra loro correlate che, al contrario di molte altre, esplicano la loro efficacia in maniera proattiva, ovvero entrano in funzione prima che si manifesti un eventuale episodio collerico.

Sei pronto?

Continua a leggere

,

Hai 168 ore a settimana: smettila di sprecare il tuo tempo!

La verità sta nei numeri

In una settimana ci sono 168 ore. Se consideriamo che in media ne passiamo 56 sotto le coperte, ne restano 112.
Ora sottrai anche 40 ore settimanali di lavoro e 10 per gli eventuali spostamenti: ti avanzano 62 ore. Oltre due giorni e mezzo di vita a settimana!

 

Molto di questo tempo lo spendiamo mangiando, lavandoci, espletando i nostri bisogni fisiologici, parlando al telefono, messaggiando, guardando la tv, suonando uno strumento.

Ma ti sei mai chiesto quanto tempo trascorri in tutte quelle questioni non urgenti e non importanti di cui ti ho parlato in questo articolo?

Perché tra il raggiungimento dei nostri grandi obiettivi e il perpetuarsi della solita routine che ci sfibra l’anima senza portarci da nessuna parte, c’è solo la consapevolezza. Chili di consapevolezza.

Continua a leggere

,

Priorità: riconoscile con la matrice di Eisenhower

“Ciò che è importante raramente è urgente, e ciò che è urgente non è mai importante!”

Da questa frase, di cui potrai trovare innumerevoli varianti, è possibile costruire un metodo per imparare a gestire i nostri impegni secondo un criterio razionale di priorità.

Non ci credi?!

Continua a leggere

,

La gestione del tempo per chi è TROPPO impegnato!

Di gestione del tempo si è sempre discusso e nel corso degli anni decine di tecniche sempre nuove e stravaganti sono state oggetto di studio insieme a metodi pratici e libri dal successo internazionale.

Qualche tempo fa ti parlai della pomodoro technique, un metodo tanto banale quanto efficace per eliminare ogni distrazione e focalizzarti esclusivamente sul lavoro che devi svolgere.

Oggi ti voglio presentare un semplice upgrade della Pomodoro che si adatta a tutte le esigenze. Sei pronto?

Continua a leggere

,

Doma la tua vita con le INBOX!

Quante volte ti è capitato di dimenticare totalmente una faccenda da sbrigare per un progetto con scadenza a medio termine?

Di esempi da fare ce ne sarebbero migliaia: dalle incombenze più importanti fino ai cinque giorni a disposizione per comunicare l’autolettura del contatore del metano.

Insomma, se sei uno scolapasta nel catturare tutti quei piccoli input che oggi non ti servono a nulla ma domani ti faranno dire ‘azz, allora questo post è per te!

Continua a leggere

Fissa i tuoi limiti di tempo e goditi la vita.

Tracciare un limite ben definito può essere la chiave per la tua libertà. Se non capisci di cosa parlo, o pensi che questa è una di quelle frasi ad effetto da biscotto della fortuna, ti consiglio di proseguire la lettura.

Continua a leggere